calcificazioni al seno

calcificazioni mammarie sono depositi di calcio all’interno del tessuto del seno. Essi appaiono come macchie bianche o macchie su una mammografia, ma non può essere sentito nel corso di un esame del seno.

calcificazioni mammarie sono comuni su mammografie, e sono particolarmente diffuse dopo la menopausa. Anche se calcificazioni al seno sono di solito non cancerosa (benigni), alcuni modelli di calcificazioni – come cluster stretti con forme irregolari – possono indicare il cancro al seno o cambiamenti precancerosi al tessuto mammario.

Macrocalcificazioni. Questi mostrano come grandi puntini bianchi o trattini. Sono quasi sempre noncancerous e non richiedono ulteriori test o di follow-up;. Microcalcificazioni. Questi mostrano come sottili, macchie bianche, simili a granelli di sale. Sono di solito non tumorali, ma alcuni modelli può essere un segno precoce di cancro.

Su una mammografia, calcificazioni mammarie possono apparire come macrocalcificazioni o microcalcificazioni.

Se calcificazioni mammarie appaiono sospetti sul tuo mammografia iniziale, si verrà richiamati per ulteriori viste di ingrandimento per ottenere uno sguardo più da vicino le calcificazioni. Se la seconda mammografia è ancora preoccupante per il cancro, il medico può raccomandare una biopsia al seno per sapere con certezza.

A volte calcificazioni indicano il cancro al seno, come ad esempio il carcinoma duttale in situ (DCIS), ma la maggior parte delle calcificazioni il risultato di condizioni non tumorali (benigni).

Se il radiologo sospetta che i calcificazioni mammarie sono associati a cambiamenti precancerose o cancro al seno, potrebbe essere necessario avere un altro mammografia con vista ingrandimento per ottenere uno sguardo più da vicino le calcificazioni. O il radiologo può raccomandare una biopsia al seno per testare un campione di tessuto del seno per il cancro.

Il tuo radiologo può chiedere tutte le immagini mammografia prima di confrontare e determinare se le calcificazioni sono nuovi o sono stati modificati in numero o modello.

Se calcificazioni al seno sembrano essere causati da una condizione benigna, il vostro radiologo può raccomandare un follow-up di sei mesi per un altro mammografia con vista di ingrandimento. Il radiologo controlla le immagini per i cambiamenti nella forma, le dimensioni e il numero di calcificazioni o se rimangono invariati.

visitare il vostro medico