dosaggio cioccolato

Naturale Standard® Monografia Paziente, Copyright © 2016 (). Tutti i diritti riservati. distribuzione commerciale proibito. Questa monografia è destinato solo a scopo informativo, e non deve essere interpretato come specifica consulenza medica. Si consiglia di consultare un operatore sanitario qualificato prima di prendere decisioni sulle terapie e / o le condizioni di salute.

Cacao e cioccolato provengono dal chicco di cacao. Cacao è originaria del Sud America ed è stato coltivato nelle zone tropicali per almeno 3.000 anni. Il paese africano della Costa d’Avorio è uno dei più grandi fornitori di cacao grezzo.

Prodotti di cacao sono stati considerati prelibatezze da molte culture. Il cacao contiene flavonoidi, che sono composti con effetti antiossidanti, proprietà diradamento sangue, ed eventualmente altri benefici per la salute. Per questo motivo, e perché è così popolare, il cioccolato è ampiamente ricercato.

Chiave per gradi

Alta pressione sanguigna

Cioccolato è stato studiato per le malattie cardiache, malattie della pelle, stipsi, e varie altre condizioni. Esiste la prova più forte per la capacità di cacao per diminuire la pressione sanguigna.

Le dosi di seguito si basano sulla ricerca scientifica, pubblicazioni, uso tradizionale, o perizie. Molte erbe e integratori non sono stati accuratamente testati, e la sicurezza e l’efficacia non può essere provata. Marchi possono essere realizzati in modo diverso, con ingredienti variabili, anche all’interno della stessa marca. Le dosi inferiori potrebbero non essere applicabili a tutti i prodotti. Si consiglia di leggere le etichette dei prodotti, e discutere le dosi con un operatore sanitario qualificato prima di iniziare la terapia.

CocoaVia®, una bevanda di cacao e snack bar del marchio, è stato comunemente utilizzato negli studi.

Per l’uso come un antiossidante, una porzione di bevanda CocoaVia® è stata presa per via orale.

Per l’ansia, 20-25 grammi di cioccolato fondente o al latte è stata presa per via orale due volte al giorno per due intervalli di cinque giorni più di due settimane.

La cirrosi (malattia epatica cronica)

Per la malattia di cuore, 13.5-80 grammi di cioccolato sono state prese come dose singola o 1-3 volte al giorno per due giorni per più di 26 settimane. Forme di cioccolato hanno incluso barrette di cioccolato, bevande di cacao (ad esempio CocoaVia®), cioccolato fondente o cacao in polvere.

Invecchiamento

Per sindrome da stanchezza cronica, una barretta di cioccolato 15 grammi è stato preso per bocca tre volte al giorno per otto settimane.

Ansia

Per la cirrosi, 200 millilitri di pasto di prova (Ensure® Plus) mescolato con 0,55 grammi per chilogrammo di cioccolato fondente è stata presa per via orale in dose singola.

Sindrome dell’affaticamento cronico

Stipsi

condizioni dentali

Per le prestazioni mentali, 10-37 grammi di cioccolato è stata presa per via orale in dose singola o di una volta al giorno per un massimo di 30 giorni. Forme di cioccolato inclusi barrette di cioccolato, bevande di cacao, cacao in polvere e (ad esempio Cocoapro®).

Diabete

Per il diabete, 15 grammi di cioccolato è stata presa per via orale tre volte al giorno per otto settimane.

recupero esercizio

Per il recupero di esercizio, 330 millilitri di bevanda di cacao è stata presa per via orale immediatamente dopo l’esercizio, due ore dopo l’esercizio, e prima di coricarsi.

Malattia del cuore

Per glicemia alta / intolleranza al glucosio fino a 100 grammi di cioccolato è stato preso per via orale una o due volte al giorno per cinque giorni a 18 settimane come una barretta di cioccolato o di una bevanda di cacao.

Per il colesterolo alto, 13-105 grammi di cioccolato è stata presa per via orale una o due volte al giorno per due settimane per più di 26 settimane. Forme di cioccolato hanno incluso bevande di cacao (a volte con fibra di cacao), cacao in polvere, snack bar, barrette di cioccolato fondente o al latte, e CocoaVia® Crunch bar.

Per l’alta pressione sanguigna, 6-100 grammi di cioccolato è stato preso per via orale una o due volte al giorno per sette giorni a più di 26 settimane. Forme di cioccolato hanno incluso il cacao, cioccolato fondente, il cioccolato non specificato, o una bevanda di cacao.

Per umore, 0,5 once di cioccolato fondente è stato preso per via orale due volte al giorno per tre giorni.

Per la malattia di Parkinson, una dose singola di 200 grammi di cioccolato fondente o bianco è stato preso per via orale 15 minuti.

Per il supporto di gravidanza, 30 grammi di cioccolato è stata presa per via orale tutti i giorni dalle circa 13 ° settimana di gestazione fino al parto.

Per le condizioni della pelle, cacao in polvere sciolto in acqua calda è stata presa per via orale al giorno per 12 settimane. 20 grammi di gocce di cioccolato sono state prese per via orale al giorno per 12 settimane per la protezione dalla luce ultravioletta.

Per la perdita di peso, un quadrato di cioccolato fondente e una bevanda di cacao 8 once sono state prese per via orale due volte al giorno per 18 settimane.

Per l’uso come repellente per insetti, una preparazione di olio di cacao è stato usato sulla pelle.

Glicemia alta / intolleranza al glucosio

Per la guarigione della ferita, una preparazione burro di cacao è stato massaggiato nel bruciare cicatrice per 30 minuti due volte a settimana per cinque settimane.

Colesterolo alto

Per la stipsi, 4-8 grammi di cacao buccia sono state prese due volte al giorno per quattro settimane.

Per la placca dentale, 10 millilitri di collutorio contenente 0,1% di estratto di buccia cacao è stato utilizzato per sciacquare la bocca per 30 secondi due volte al giorno per due mesi.

Questi usi sono stati testati negli esseri umani o animali. La sicurezza e l’efficacia non sono sempre stati dimostrati. Alcune di queste condizioni sono potenzialmente gravi e dovrebbero essere valutati da un operatore sanitario qualificato.

logica di classificazione

Gli usi di seguito si basano sulla tradizione o teorie scientifiche. Spesso non sono stati accuratamente testati negli esseri umani, e la sicurezza e l’efficacia non sono sempre stati dimostrati. Alcune di queste condizioni sono potenzialmente gravi e dovrebbero essere valutati da un operatore sanitario qualificato.

Cioccolato può influenzare i livelli di zucchero nel sangue. Si consiglia cautela quando si usano farmaci che possono anche influenzare lo zucchero nel sangue. Le persone che assumono insulina o farmaci per il diabete per via orale devono essere attentamente monitorati da un professionista sanitario qualificato, tra cui un farmacista. regolazioni farmaco può essere necessario.

Cioccolato può aumentare il rischio di sanguinamento quando assunto con farmaci che aumentano il rischio di sanguinamento. Alcuni esempi includono l’aspirina, anticoagulanti ( “fluidificanti del sangue”), come il warfarin (Coumadin) o eparina, farmaci anti-piastrinici come il clopidogrel (Plavix), e farmaci non steroidei anti-infiammatori, come l’ibuprofene (Motrin®, Advil ®) o naprossene (Naprosyn®, Aleve®).

Cioccolato può influenzare la pressione sanguigna. Si consiglia cautela nelle persone che assumono farmaci che influenzano la pressione sanguigna.

Cioccolato può anche interagire con carbone attivo, agenti per la perdita di tessuto osseo, gli agenti per i denti, gli agenti che influenzano la larghezza dei vasi sanguigni, gli agenti che influenzano le funzioni mentali, gli agenti che colpiscono il cuore (tra cui ritmo cardiaco), gli agenti che agiscono sul sistema immunitario, agenti che interessare il sistema nervoso, gli agenti che colpiscono lo stomaco e l’intestino, gli agenti che danneggiano il fegato, inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE), agenti ansiolitici, farmaci antitumorali, aspirina, antidepressivi (inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, SSRI), agenti anti-infiammatori, sali di calcio, i cannabinoidi (presenti nella marijuana), gli agenti che abbassano il colesterolo, gli agenti di fertilità, acido gamma-aminobutirrico (GABA), sali di ferro, antidolorifici, salbutamolo, e filtri solari.

Cioccolato può influenzare i livelli di zucchero nel sangue. Si consiglia cautela quando si utilizza erbe o integratori che possono anche influenzare lo zucchero nel sangue. i livelli di glucosio nel sangue possono richiedere il controllo, e le dosi possono avere bisogno di regolazione.

Cioccolato può aumentare il rischio di sanguinamento quando prese con erbe e integratori che si ritiene di aumentare il rischio di sanguinamento. Più casi di sanguinamento sono stati riportati con l’uso di Ginkgo biloba, e un minor numero di casi con aglio e saw palmetto. Numerosi altri agenti possono teoricamente aumentare il rischio di sanguinamento, anche se questo non è stato dimostrato in molti casi.

Cioccolato può influenzare la pressione arteriosa alta. Si consiglia cautela in persone che prendono le erbe o integratori che influenzano la pressione sanguigna.

Cioccolato può anche interagire con carbone attivo, erbe anticancro e integratori, antidepressivi (inibitori della ricaptazione della serotonina, SSRI), erbe anti-infiammatori e integratori, antiossidanti, la caffeina, il calcio, cannabinoidi, erbe e integratori per abbassare il colesterolo, il rame, le erbe di fertilità e integratori, acido gamma-aminobutirrico (GABA), ginseng, pompelmo, erbe e integratori per la perdita di massa ossea, erbe e integratori per i denti, erbe e integratori che influenzano la larghezza dei vasi sanguigni, erbe e integratori che effetto funzione mentale, erbe e integratori che influenzano la cuore (compresi ritmo cardiaco), erbe e integratori che colpiscono il sistema immunitario, le erbe e integratori che colpiscono il sistema nervoso, erbe e integratori per lo stomaco e l’intestino, erbe e integratori che danneggiare il fegato, ferro, antidolorifici, steroli vegetali, probiotici , stimolanti, creme solari, e vitamine.

Questa informazione si basa su una revisione sistematica della letteratura scientifica ed è stato peer-reviewed e curato da collaboratori alla collaborazione Naturale di ricerca standard ().

metodologia monografia

L’anandamide, acqua amara, cioccolato nero (BC), Butyrum cacao, cacahuatl (Nahuatl), cacao (portoghese brasiliano, inglese, spagnolo), cacao estratto di buccia di fagiolo, albero del cacao, cacaoboom (olandese), cacaoeiro (portoghese brasiliano), cacaoyer ( francese), cacaueiro (portoghese brasiliano), la caffeina, acidi carbossilici, catechina, CBC, CBH, chicolatl (nahuatl), chocol (Maya), flavonoidi del cioccolato, cioccolato al latte, albero di cioccolato, choxi, cinnamtannin, clovamide, fave di cacao, cacao buccia estratto, cacao crusca, burro di cacao, cacao buccia, liquore di cacao, olio di cacao, cacao in polvere, cacao, albero del cacao, cioccolato fondente, cacao secca, cioccolato olandese, epicatechina, FCMC, cacao fermentati, fibra, flavan-3 -ols, flavanoli, flavonoidi, granos de cacao (spagnolo), harilik kakaopuu (estone), cioccolata calda, inulina, isomalto, Kakao (danese), Kakao (tedesco), Kakao (f bis) (ungherese), Kakaobaum (tedesco), Kakaopflanze (tedesco), kakaotræ (danese), kakaowiec (polacco), kakav (sloveno), kawkaw (Maya), ke ke (cinese), lipidi, alcaloidi metilxantine, metilxantine, cioccolato al latte, N-linoleoylethanolamine, N-oleolethanolamine, N -phenylpropenoyl-L-amino-amido, acido oleico, oligofruttosio, acido palmitico, feniletilamina, sostanze fitochimiche, fitosteroli, polifenoli, procianidina oligomeri, procianidine, alcaloidi purine, acidi grassi saturi, sorbitolo, acido stearico, Sterculiaceae (famiglia), droga stimolante, saccarosio, Theobroma cacao L., Theobroma cacao estratti fenolici, teobromina, cioccolato bianco, xocoatl (Maya, nahuatl), Xocolatl (Maya, nahuatl).

Nota: Questa monografia copre cacao, prodotti di cacao e cioccolato. Il cioccolato contiene caffeina. Per una panoramica più completa, informazioni sulla caffeina è disponibile in caffeina monografia standard naturale.

La statunitense Food and Drug Administration non strettamente regolamentare erbe e integratori. Non vi è alcuna garanzia di forza, la purezza o la sicurezza dei prodotti, e gli effetti possono variare. Si deve sempre leggere le etichette dei prodotti. Se si dispone di una condizione medica, o se sta assumendo altri farmaci, erbe o integratori, si dovrebbe parlare con un operatore sanitario qualificato prima di iniziare una nuova terapia. Consultare un medico immediatamente se si verificano effetti collaterali.

Evitare con allergia nota o sensibilità al cioccolato, cacao, nessuna delle sue parti (tra cui la caffeina), o membri della sua famiglia di piante. Sono stati segnalati emicrania, reazioni allergiche della pelle, e la digestione rallentata.

repellente per insetti

Nota: Il cioccolato contiene caffeina. L’uso cronico di caffeina, soprattutto in grandi quantità, può produrre tolleranza o dipendenza. L’interruzione improvvisa di caffeina può causare sintomi di astinenza fisici, tra cui mal di testa, irritazione, nervosismo, ansia e capogiri. Informazioni sulla sicurezza associate con la caffeina non è specificamente discusso in questa monografia. Per ulteriori informazioni, la monografia standard naturale di caffeina è disponibile.

prestazioni mentali

Il cioccolato è probabilmente sicuro se usato in quantità presenti negli alimenti e quando fino a 25 grammi è usato quotidianamente. Il burro di cacao è probabile sicuro quando usato sulla pelle, e quando viene utilizzato per aiutare a portare la medicina.

Umore

Usare con cautela in persone con tendenze di dipendenza, anemia, disturbi intestinali, perdita di tessuto osseo, e livelli elevati di colesterolo. Usare con cautela in persone inclini a emicrania mal di testa o di calcoli renali. Usare con cautela nelle persone che sono in sovrappeso o obesi e in coloro che cercano di rimanere incinta.

Usare con cautela in persone che utilizzano gli inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE) o salbutamolo.

Usare con cautela nei bambini, a causa del rischio di sviluppare abitudini che potrebbero portare a obesità e cattive condizioni di salute.

Cioccolato può influenzare i livelli di zucchero nel sangue. Si consiglia cautela nelle persone con diabete o ipoglicemia, e in quelli che prendono i farmaci, erbe o integratori che interessano lo zucchero nel sangue. i livelli di glucosio nel sangue possono devono essere monitorati da un professionista sanitario qualificato, tra cui un farmacista, e le regolazioni farmaco può essere necessario.

Cioccolato può aumentare il rischio di sanguinamento. Si consiglia cautela in persone con disturbi emorragici o quelle che assumono farmaci che possono aumentare il rischio di sanguinamento. aggiustamenti di dosaggio può essere necessario.

Cioccolato può influenzare la pressione sanguigna. Si consiglia cautela nelle persone con pressione sanguigna alta e in quelle che assumono farmaci, erbe o integratori che influenzano la pressione sanguigna.

Evitare con allergia nota o sensibilità al cioccolato, cacao, nessuna delle sue parti (tra cui la caffeina), o membri della sua famiglia di piante.

Evitare grandi quantità di cioccolato durante la gravidanza o l’allattamento.

Cioccolato può causare l’acne, reazioni allergiche cutanee, gonfiore, coliche nei neonati, costipazione, riduzione della densità ossea, carie dentale, eczema, gas, mal di testa, miglioramento della sensibilità all’insulina, aumento dei livelli di colesterolo, aumento dei livelli di insulina, ritmo cardiaco irregolare, aumento dei livelli di ossalato di urina, sindrome del colon irritabile, irritabilità, nervosismo, danni renali e disturbi, emicranie, nausea, dolore al collo, nervosismo, tremori, disturbi del sonno, stomaco che brontola, disturbi di stomaco, gonfiore sotto la pelle, gusto sgradevole, disturbi di stomaco, vomito, aumento di peso .

morbo di Parkinson

Evitare grandi quantità di cioccolato durante la gravidanza e l’allattamento al seno a causa di rapporti di consegna anticipata, basso peso alla nascita, e l’aborto. Il cioccolato contiene anche due composti che possono causare difetti di nascita.

Usare con cautela in persone che cercano di rimanere incinta.

Bhate K e Williams HC. Epidemiologia di acne vulgaris. Br.J Dermatol. 2013,168 (3):. 474-485; d’El-Rei J, Cunha AR, Burla A, et al. Caratterizzazione dei pazienti ipertesi con un miglioramento della funzione endoteliale dopo il consumo di cioccolato fondente. Int J Hypertens. 2013,2013: 985087.; Davison G, Callister R, Williamson G, et al. L’effetto di pre-esercizio consumo di cioccolato fondente acuto sullo stato antiossidante del plasma, lo stress ossidativo e immunoendocrine risposte a esercizio fisico prolungato. Eur.J Nutr 2012,51 (1):. 69-79; Fogleman CD. Effetto del cacao sulla pressione sanguigna. Am Fam.Physician 4-1-2013,87 (7): 484.; Grassi D, G Desideri, Necozione S, et al. effetti protettivi di cioccolato fondente ricco di flavanoli sulla funzione endoteliale e l’onda di riflessione durante l’iperglicemia acuta. Ipertensione 2012,60 (3):. 827-832; Mellor DD, Madden LA, Smith KA, et al. High-polifenoli del cioccolato riduce disfunzione endoteliale e lo stress ossidativo durante iperglicemia transitoria acuta nel diabete di tipo 2: un pilota randomizzato controllato. Diabet.Med. 2013,30 (4):. 478-483; Nehlig A. Gli effetti neuroprotettivi di cacao flavanoli e la sua influenza sulle prestazioni cognitive. Br.J Clin Pharmacol. 2013,75 (3):. 716-727; Netea SA, Janssen SA, Jaeger M, et al. Il consumo di cioccolato modula la produzione di citochine in individui sani. Citochine 2013,62 (1):. 40-43; Neufingerl N, Zebregs YE, Schuring EA, et al. Effetto del cacao e teobromina consumo sulle concentrazioni sieriche di colesterolo HDL: uno studio randomizzato controllato. Am J Clin Nutr 2013,97 (6):. 1201-1209; Ostertag LM, Kroon PA, Legno S, et al. Flavan-3-ol-arricchito cioccolato fondente e cioccolato bianco migliorano misure acuti di funzione piastrinica in un modo specifico di genere – un trial randomizzato intervento umano-controllati. Mol.Nutr alimentare Res 2013,57 (2):. 191-202; Rein MJ, Renouf M, Cruz-Hernandez C, et al. La biodisponibilità dei composti bioattivi alimentari: un percorso impegnativo per bioefficacy. Br.J Clin Pharmacol. 2013,75 (3):. 588-602; Ros E e Hu FB. Il consumo di semi di piante e salute cardiovascolare: epidemiologica e clinica prove di prova. Circolazione 7-30-2013,128 (5):. 553-565; Sorond FA, Hurwitz S, Salat DH, et al. accoppiamento neurovascolare, l’integrità della sostanza bianca cerebrale, e la risposta di cacao nelle persone anziane. Neurology 9-3-2013,81 (10): 904-909; Stote KS, Clevidence BA, Novotny JA, et al.. Effetto del cacao e tè verde su biomarcatori di regolazione del glucosio, lo stress ossidativo, infiammazione e emostasi in adulti obesi a rischio di insulino-resistenza. Eur.J Clin Nutr 2012,66 (10):. 1153-1159; van Dam RM, Naidoo N, e Landberg R. dietetica flavonoidi e lo sviluppo del diabete di tipo 2 e le malattie cardiovascolari: revisione delle recenti scoperte. Curr Opin.Lipidol. 2013,24 (1): 25-33.

supporto Gravidanza

Malattie della pelle

Perdita di peso

Guarigione delle ferite

Utilizza basata sulla tradizione o la teoria

Questa monografia evidence-based è stato preparato dalla collaborazione Natural Research standard