la ricerca di base su antimicrobici (farmaco) Resistenza

Insights Into meccanismi di resistenza

Come patogeni provocano la malattia

theernment investe nella ricerca di base per comprendere la biologia di microbi, il loro comportamento, e come si sviluppa la resistenza ai farmaci. Capire esattamente come i microbi causano la malattia (il processo chiamato patogenesi) è fondamentale anche per la ricerca di nuovi modi per combatterli.

theernment conduce e sostiene la ricerca di base per comprendere la biologia fondamentale dei microbi che causano malattie e permette di comprendere meglio i meccanismi che utilizzano per bloccare farmaci antimicrobici. Questa conoscenza genera nuove idee per modi per aggirare questi meccanismi, ripristinando l’efficacia dei farmaci esistenti oppure individuando nuovi bersagli farmacologici per la progettazione di nuovi antimicrobici.

Indagare il ruolo dei fattori di accoglienza

patogenesi microbica è un obiettivo chiave della ricerca di base che studia come i microbi causano la malattia, compreso il modo in cui colonizzano e invadono il padrone di casa, che le tossine che producono, e come evitare o superare un attacco da parte delle difese immunitarie dell’ospite. La ricerca di base da parte degli scienziati theernment sta rivelando nuovi dettagli sulla patogenesi microbica. Per esempio, i ricercatori hanno identificato proteine ​​batteriche prodotte dalle comunità associata meticillino-resistente Staphylococcus aureus (CA-MRSA) che distruggono i globuli bianchi che combattono le infezioni. Una migliore comprensione del ruolo che queste proteine ​​svolgono nel creare le condizioni per le infezioni CA-MRSA gravi potrebbe portare a nuovi modi per curare o prevenire la malattia.

Decifrare microbica Genomi

theernment sostiene la ricerca sui fattori-specifici di accoglienza tratti che possono influenzare la suscettibilità o la risposta alla malattia e la patogenesi delle infezioni resistenti ai farmaci di un individuo. Ad esempio, theernment sta avanzando la ricerca su come trattare le malattie infettive di mira percorsi di accoglienza, piuttosto che i microbi stessi. Un’alternativa ai farmaci antimicrobici convenzionali, gli interventi di accoglienza mirata potrebbe diventare un nuovo e potente strumento nella lotta contro la resistenza ai farmaci.

Nuove vie verso la comprensione della resistenza ai farmaci vengono rivelati quando gli scienziati a determinare la sequenza di geni che compongono il genoma di un microbo. L’analisi genetica può rivelare zone vulnerabili genoma di un microbo che potrebbero essere potenziali bersagli farmacologici. Queste informazioni potrebbero anche aiutare a sviluppare migliori test diagnostici. Isolando le stesse specie di microbi da diverse posizioni geografiche o da diverse popolazioni umane e confrontando le loro informazioni genetiche, gli scienziati possono essere in grado di identificare quando e dove la resistenza prima emerse in queste specie, nonché identificare specifici meccanismi di resistenza.

Gli sforzi di modellazione assistita da computer

Utilizzando le informazioni genomiche e supplementari “mico” sulle proteine, zuccheri e altri composti, il programma theernment in biologia dei sistemi per le malattie infettive ricerca indaga e individua metabolica, normativo, di segnalazione, e altri percorsi biologici generati da agenti patogeni e interazioni ospite-patogeno. scienziati del programma utilizzano queste informazioni per costruire modelli basati su computer che rivelano indizi su possibili bersagli per nuovi farmaci antimicrobici. rappresentazioni virtuali di potenziali farmaci sono prima costruiti da computer. Solo i più promettenti di questi composti virtuali sono sintetizzati in laboratorio e testati per attività antimicrobica. Questo metodo innovativo permette molti composti di essere giudicati rapidamente per la loro potenziale utilità.

Phyo AP et al. Emersione della malaria artemisinina-resistenti sul confine occidentale della Thailandia: uno studio longitudinale. Lancet DOI: 10.1016 / S0140-6736 (12) 60484-X (2012)

Riferimenti

Cheeseman IH et al. Un importante regione del genoma sottostante resistenza artemisinina in malaria. Scienza DOI: 10.1126 / science.1215966 (2012)